DIRITTI DI ASSOCIAZIONE PROFESSIONALE E DI NEGOZIAZIONE COLLETTIVA PER IL PERSONALE GDF: IL RECLAMO CGIL A FIRMA DI SUSANNA CAMUSSO AL CEDS (COMITATO EUROPEO DEI DIRITTI SOCIALI)

mercoledì 28 dicembre 2016

Riportiamo il testo della nota pubblicata sul sito internet del Consiglio d’Europa, inerente il reclamo presentato dalla Confederazione Generale Italiana del Lavoro per la mancata applicazione degli articoli 5 (aderire ad associazioni professionali) e 6 (negoziazione del rapporto di lavoro) della Carta Sociale Europea al personale della Guardia di Finanza.

"N. 140/2016 Confederazione Generale Italiana del Lavoro (CGIL). V Italia - Il ricorso è stato registrato il 17 novembre 2016 e riguarda gli articoli 5 (il diritto di aderire ad associazioni professionali) e 6 (diritto alla contrattazione collettiva) della Carta sociale europea riveduta. Il sindacato denunciante, la Cgil, sostiene che in Italia, al personale della Guardia di Finanza non è consentito di aderire a organizzazioni/associazioni professionali per tutelare i propri diritti, né di accedere alla negoziazione collettiva del rapporto di lavoro, in violazione delle disposizioni di cui sopra."

In allegato, il testo del ricorso.

Alla pagina https://it.wikipedia.org/wiki/Carta_sociale_europea informazioni su Carta sociale europea e Ceds (Comitato europeo dei diritti sociali).


Tua email:   Invia a: