PROSEGUE PARTE QUARTA: PERCHÉ SONO COMUNQUE SEMPRE AUTOREFERENZIALI LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI SPROVVISTE DI SISTEMI INFORMATIVI “ACTIVITY BASED” SUGLI IMPIEGHI EFFETTIVI DELLE RISORSE UMANE

lunedì 15 giugno 2020

PROSEGUE PARTE QUARTA: PERCHÉ SONO COMUNQUE SEMPRE AUTOREFERENZIALI LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI SPROVVISTE DI SISTEMI INFORMATIVI “ACTIVITY BASED” SUGLI IMPIEGHI EFFETTIVI DELLE RISORSE UMANE

Continua la chiacchierata sul perché sembra così difficile far funzionare bene le Pubbliche Amministrazioni italiane.


Il negozio sotto casa

 

 

[16:33] GIUSEPPE FORTUNA

Abbiamo detto che siamo arrivati al punto centrale del nostro discorso.

[16:33] AMICO 3

Oltre che centrale speriamo anche “finale”

[16:36] GIUSEPPE FORTUNA

France’, mica sei obbligato a leggere.…

[16:48] AMICO 3

Stavo scherzando. Vai avanti …chi è l’assassino?

[17:00] GIUSEPPE FORTUNA

Più che un assassino, può esserci una malattia grave, con esiti anche fatali. Malattia rappresentata dall’assenza di un sistema informativo serio, completo e affidabile che rilevi gli impieghi dati giorno per giorno, ora per ora e dipendente per dipendente alle ORE/PERSONA che la P.A. considerata risulta (dalle timbrature/autodichiarazioni) aver avuto a disposizione. Il sistema che voi, che avete prestato servizio nella Guardia di finanza conoscete benissimo perché è in funzione dal 1997 in tutti i reparti del Corpo: il SIRIS, Sistema informativo sugli Impieghi delle RISorse umane.

[19:49] AMICO 4

Una cosa che non ho mai capito è perché li avete chiamati impieghi e non incarichi. Fare verifiche fiscali, indagini di polizia giudiziaria o gestione del personale “incarichi” sono.

[17:14] GIUSEPPE FORTUNA

Per due motivi. Perché INCARICO si riferisce all’assegnazione “FORMALE” di quello specifico dipendente a quella specifica unità organizzativa interna. Ad esempio: addetto alla Sezione Verifiche fiscali, addetto alla Sezione Indagini di polizia giudiziaria, addetto all’Ufficio Amministrativo. L’IMPIEGO, invece, si riferisce alle esatte ore/persona EFFETTIVAMENTE VERSATE, giorno per giorno, nelle diverse tipologie di PROCESSI DI LAVORO. Il finanziere Mario Rossi, ad esempio, come sappiamo, può rimanere per anni assegnato “formalmente” alla Sezione Verifiche fiscali, ma lavorare, in realtà, quindi “effettivamente”, magari anche per anni, nell’Ufficio Amministrativo o addirittura a disposizione di istituzione esterne all’Opc.

[18:04] AMICO 5

Ma nelle P. A. un sistema per individuare la tipologia di impiego (tipo i nostri codici Siris) esiste già o bisogna crearlo a livello nazionale?

[18:19] GIUSEPPE FORTUNA

Caro Marco, obbligo giuridico di introdurre sistemi EVOLUTI tipo Siris, IN MANCANZA DEI QUALI NESSUNO PUO' CONTROLLARE NULLA (se non “de visu”, come fa il negoziante del negozio di alimentari sotto casa nostra), incredibilmente non c'è. Guarda che dice l'art.10 del d.lgs. 279/1997, quello che ha introdotto formalmente (ma sostanzialmente buggerandosene) il sistema di contabilità pubblica economica attualmente in vigore: “””Art. 10 (Sistema di contabilità economica delle pubbliche amministrazioni). Comma 1. Al fine di consentire la valutazione economica dei servizi e delle attività prodotti, le pubbliche amministrazioni adottano (…) un sistema di contabilità economica fondato su rilevazioni analitiche per centri di costo. ESSO COLLEGA LE RISORSE UMANE, FINANZIARIE E STRUMENTALI IMPIEGATE CON I RISULTATI CONSEGUITI E LE CONNESSE RESPONSABILITA' DIRIGENZIALI, ALLO SCOPO DI REALIZZARE IL MONITORAGGIO DEI COSTI, DEI RENDIMENTI E DEI RISULTATI DELL'AZIONE SVOLTA DALLE SINGOLE AMMINISTRAZIONI. Queste ultime provvedono alle rilevazioni analitiche riguardanti le attività di propria competenza secondo i criteri e le metodologie unitari previsti dal sistema predetto, al quale adeguano anche le rilevazioni di supporto al controllo interno, assicurando l'integrazione dei sistemi informativi e il costante aggiornamento dei dati.”””

[18:21] GIUSEPPE FORTUNA

Fin qui uno dice: bene, finalmente POTREMO COLLEGARE I COSTI (tra cui in primis gli impieghi delle risorse umane, da cui dai cui i risultati dipendono) AI RENDIMENTI, finalmente POTREMO CONTROLLARE L'EFFICIENZA, L'EFFICACIA E LA PRODUTTIVITÀ DELLE PP.AA. …

[18:22] GIUSEPPE FORTUNA

Poi, però, come continua l'articolo e quelli successivi? …

[18:25] GIUSEPPE FORTUNA

Continua così: """Comma 2. Le componenti del sistema pubblico di contabilità economica per centri di costo sono: il piano dei conti; i centri di costo e i servizi erogati""".

[18:31] GIUSEPPE FORTUNA

E i sistemi informativi per vedere su quali processi di lavoro sono concretamente ed effettivamente impiegate le ore/persona dove stanno? DA NESSUNA PARTE. E qui entra in gioco l’assurdità dell’articolo 18 del decreto legislativo 165/2001: OGNI VERTICE I SISTEMI CHE PERMETTONO DI VALUTARE L’EFFICIENZA “REALE” DELL’ORGANIZZAZIONE PUBBLICA CHE GLI DIPENDE LI ADOTTA "SE VUOLE" E COME VUOLE.

[18:30] GIUSEPPE FORTUNA

Tutto qua. La contabilità economica della Repubblica Italiana È ANCORA OGGI UN OPTIONAL.

(continua)


Tua email:   Invia a: