CORRUZIONE: COMANDANTE GDF, NESSUNO PUO' GIUSTIFICARLA. GEN. CAPOLUPO, 'L'ITALIA HA PRESUPPOSTI PER CAMBIARE PASSO'. TAGLI NON INCIDERANNO SU LOTTA ALL'EVASIONE - FINANZIERE SI UCCIDE CON PISTOLA DAVANTI MOGLIE DOPO LITE

mercoledì 11 giugno 2014

 

CORRUZIONE: COMANDANTE GDF, NESSUNO PUO' GIUSTIFICARLA

GEN. CAPOLUPO, 'L'ITALIA HA PRESUPPOSTI PER CAMBIARE PASSO'

   (ANSA) - POTENZA, 10 GIU - ''La Guardia di Finanza, nei

prossimi mesi, continuera' a fare quello che ha sempre fatto, con

assoluta terzieta' e serieta', senza guardare in faccia nessuno:

questo Paese ha tutti i presupposti per crescere e cambiare

passo, ma non dimentichiamo che a volte siamo in grado di fare

autolesionismo gratuito''. Cosi' il comandante generale della

Guardia di Finanza, il Generale di Corpo d'Armata Saverio

Capolupo, nel corso di una visita in Basilicata, ha risposto

stamani ai giornalisti che gli chiedevano un commento sulla

lotta alla corruzione annunciata dal Governo.

   Riferendosi poi al coinvolgimento di alcuni militari nelle

inchieste, Capolupo ha spiegato che ''nessuno puo' giustificare

la corruzione. Abbiamo piena fiducia nella magistratura e nella

serieta' con cui i miei uomini stanno svolgendo le indagini''.

   Il comandante ha poi spiegato che ''i nostri istituti di

formazione sono all'avanguardia a livello europeo, e il 17

giugno inaugureremo a Roma la formazione in materia di

criminalita' fiscale per conto dell'Ocse: cioe' la facciamo - ha

concluso - per tutto il mondo, quindi la serieta' con cui il

nostro personale e' addestrato e' indiscutibile, e non confondiamo

i singoli con le istituzioni''. (ANSA).

 

FISCO: GDF, TAGLI NON INCIDERANNO SU LOTTA ALL'EVASIONE

POLITICA TAGLI HA PERO' UN PUNTO OLTRE IL QUALE NON ANDARE

   (ANSA) - POTENZA, 10 GIU - "Cresce la professionalita',

aumenta la tecnologia e si affinano le strategie per la lotta

all'evasione fiscale, e quindi si sopperisce cosi' in parte a un

'gap' oggettivo che vede diecimila militari in meno in organico.

C'e' molto da fare, ma questo non incidera' sulla lotta

all'evasione: e' evidente pero' che questa politica di tagli ha un

punto oltre il quale non si puo' andare''.

   Lo ha detto, stamani a Potenza, il comandante generale della

Guardia di Finanza, il Generale di Corpo d'Armata Saverio

Capolupo. ''Se scendiamo - ha proseguito - sotto quello che e' un

limite oggettivo, a qualcosa bisogna pur rinunciare. Sono molto

piu' preoccupato pero' per la situazione finanziaria dei miei

uomini, i quali da cinque anni non percepiscono un euro di

aumento: devo veramente elogiare la serieta' e la trasparenza con

cui i nostri 60 mila finanzieri stanno lavorando in tutta

Italia". Il comandante ha poi ringraziato il Generale di Brigata

Valerio Zago, comandante regionale della Guardia di Finanza, ''e

tutto il personale lucano per lo straordinario lavoro che stanno

mettendo in campo''. (ANSA).

 

FINANZIERE SI UCCIDE CON PISTOLA DAVANTI MOGLIE DOPO LITE

   (ANSA) - TREVISO, 10 GIU - Un finanziere si e' ucciso

sparandosi con la propria pistola di ordinanza davanti alla

moglie con la quale aveva appena avuto un diverbio. Il fatto e'

avvenuto davanti gli impianti sportivi di Merlengo di Ponzano

Veneto. Il colpo secco dello sparo e' stato sentito da un

passante che ha poi chiamato il 112. Sul posto carabinieri,

polizia e guardia di Finanza.  (ANSA).


Tua email:   Invia a: